JAR TEST / TEST DI CESSIONE

FLOCCULATORE DA BANCO VELP MOD. JLT6

Codice: F105A0109

Richiedi Preventivo Relativo a questo prodotto

Flocculatori con display digitale per permettere condizioni ottimali d'analisi e ottenere risultati altamente riproducibili.
La serie JLT è concepita per effettuare test di cessione di sostanze tossiche su rifiuti solidi destinati a discarica.
Gli agitatori multipli, con velocità di agitazione riproducibili, permettono l’adozione di condizioni standard per i test, esigenza fondamentale per l’ottenimento di risultati riproducibili.
Per una più facile lettura è possibile retroilluminare il campione in esame mediante apposito interruttore accessibile sul pannello frontale.
Lo strumento presenta un design ergonomico con il pannello dei comandi leggermente inclinato per facilitare l’impostazione e la lettura dei parametri selezionati. La velocità di rotazione è programmabile da 10 a 300 rpm ed il tempo residuo per il funzionamento dell’agitazione può essere impostato su due differenti scale (in ore o minuti).
DATI TECNICI
• Struttura: metallica con verniciatura epossidica
• 6 posizioni
• Pannello posteriore: retroilluminato e disinseribile
• Aste in acciaio inox: regolabili in altezza con dispositivo autobloccante
• Motoriduttore in corrente continua
• Monocomando: velocità uguale in ogni posizione di agitazione
• Potenza: 19 W
• Dimensioni (LxHxP): 935x347x260 mm
• Peso: 17 kg
PRESTAZIONI
• Regolazione elettronica della velocità: da 10 a 300 rpm
• Selezione della velocità: 1 rpm
• Temporizzatore programmabile: 0 - 999 minuti o 0 - 99 ore (funzionamento in continuo possibile)
BENEFICI
• Display Digitale, Totale Controllo delle Operazioni
La serie JLT è in grado di analizzare fino a 4 o 6 campioni simultaneamente, ad una velocità massima di 300 rpm.
Per una più facile lettura si può retroilluminare il campione in esame mediante apposito interruttore accessibile sul pannello frontale. Sempre sul pannello frontale, sono posti due display digitali per l'impostazione della velocità e tempo di funzionamento, al termine del quale l'apparecchio si arresta automaticamente.
In tal modo, l'utente potrà impostare in maniera precisa e ripetibile i valori desiderati ed avere un costante controllo dell'analisi in corso.
La possibilità di regolare in altezza le pale e la velocità che può essere continuamente variata (se necessario), ne arricchiscono le caratteristiche tecniche.
• Jar Test
Il jar test è un esame in scala ridotta dei prodotti chimici da aggiungere in un impianto di trattamento delle acque. In poche parole, viene simulato il processo di coagulazione/ flocculazione dell'intero impianto, con il fine di aiutare l'operatore nella determinazione della giusta quantità di prodotti chimici da aggiungere, migliorando le prestazioni dell'impianto.
L'obiettivo è dunque regolare la quantità di sostanze chimiche, e la sequenza con cui verranno aggiunte.
E' richiesta l'agitazione per poter monitorare al meglio i fenomeni coinvolti ed analizzare cosa succederebbe nell'impianto vero e proprio.
L'operatore è solito effettuare una serie di test per confrontare gli effetti di diverse quantità di agenti, determinando la soluzione più adatta al proprio impianto.
Poche e semplici operazioni sono richieste all'operatore:
Per ogni campione, riempire un certo numero di becher (jars) con le stesse quantità di campione
Trattare ogni campione con dosi diverse di prodotti chimici; eventualmente variare la tipologia di sostanza chimica, il suo tasso di miscelazione, tipo di filtrazione, ecc
Infine, confrontando la qualità finale dell'acqua in ciascun becher, si può determinare la miglior formula per poterla riprodurre su larga scala.